Vai al contenuto

Economia

Il territorio di Modugno è caratterizzato da un'estesa zona industriale con un'importante presenza di aziende e una densa infrastrutturazione viaria e ferroviaria.
Sul territorio comunale sono presenti circa il 2% delle aziende operanti nella provincia di Bari. Modugno è certamente il comune più industrializzato della Terra di Bari e la sua zona industriale costituisce un forte motore di sviluppo per l’hinterland barese.
Sono presenti le industrie automobilistica, metalmeccanica, edile e della fabbricazione di articoli in gomma e in plastica; a queste si affiancano aziende che operano nei comparti alimentare (tra cui il lattiero–caseario e quelli per la conservazione di frutta e ortaggi e la produzione di alimenti per animali), chimico, elettronico, tessile, del legno, dei materiali da costruzione (compreso il vetro), della stampa, della gioielleria e oreficeria, della produzione e distribuzione di gas ed energia elettrica.
Non mancano fabbriche di mobili e articoli in pelle, oltre che di macchine e apparecchiature elettriche.
La produzione agricola prevalente è costituita soprattutto da coltivazioni di oliveti che occupano circa il 75% dei terreni destinati all’agricoltura. A Modugno sono operanti tre frantoi, il più importante dei quali è il frantoio sociale che raccoglie il 90% della produzione locale (circa 20.000 quintali) e rappresenta un punto di riferimento anche per i paesi limitrofi. Questo frantoio è affiliato all'ASSO.PRO.OLI. (Associazione dei Produttori Olivicoli) che controlla e certifica tutte le fasi della trasformazione dell'oliva in olio extravergine. Una quantità dell'olio prodotto è destinato al consumo locale, ma la parte più grande è destinata al centro di imbottigliamento di Andria, dove viene accuratamente controllato, imbottigliato e commercializzato in tutto il mondo con marchio D.O.P. (Denominazione di Origine Protetta).
Le altre coltivazioni più diffuse sono quelle della mandorla, che occupa circa il 15% del suolo agricolo, dell’uva da tavola, della ciliegia e dei prodotti ortofrutticoli. Modugno è al quarto posto nella coltivazione provinciale di piante aromatiche e medicinali.
Il settore dell’artigianato è composto in prevalenza da aziende di piccola dimensione. Negli ultimo decennio il Consorzio ASI ha promosso la realizzazione di un polo artigianale, sulla provinciale Modugno-Bari, a ridosso del centro abitato. La Zona Artigianale, denominata “Cittadella dell’Artigianato” conta circa 120 lotti ed è tuttora in espansione.
Il terziario si compone di una buona rete commerciale che oggi vanta più di 1200 attività molto differenziate. Le aziende che operano nel settore dei servizi operano nei campi più disparati. Fra gli ambiti più rilevanti possiamo citare la logistica, la tipografia, servizi alla persona, servizi alle imprese, consulenza informatica e ICT.
Il reddito medio dichiarato a Modugno (dati IRPEF 2011) è di € 20.428, inferiore al reddito medio della provincia di Bari (€ 21.505) ma leggermente superiore a quello della regione Puglia (€ 20.277) (cfr. Figura seguente).

Reddito medio dichiarato (Irpef 2011)
Accessibility