Vai al contenuto

Geomorfologia

Il territorio di Modugno è caratterizzato da un'ampia superficie pianeggiante, dolcemente digradante verso l'attuale linea di costa, posta a Sud–Ovest rispetto alla Città di Bari. L'area è solcata da lame a fondo piatto e a pareti subverticali o assai acclivi che la incidono più o meno profondamente. La restante parte pianeggiante del territorio, invece, è caratterizzata da un reticolo idrografico assente e solo a luoghi abbozzato.

Nel territorio di Modugno, fatta eccezione per limitati lembi di Calcarenite di Gravina, affiora esclusivamente il Calcare di Bari, come si può osservare nelle numerose cave situate nella zona periferica del paese e in quasi tutti gli affioramenti presenti sui fianchi delle lame. Per quanto riguarda il fenomeno carsico non si hanno manifestazioni superficiali di particolare rilievo eccezion fatta per due piccole depressioni in località Balsignano e presso l'Oleificio Sociale corrispondenti probabilmente a doline a fondo piatto.

L'assenza di forme carsiche è facilmente spiegabile se si considera che la spianata generale è recente ed è riconducibile ad una spianata di abrasione marina individuatasi durante la fase di trasgressione del tufo e, successivamente, durante il ritiro del mare pleistocenico. Forme riconducibili a emergenze carsiche costituite da condotti sub–circolari di grandezza variabile fino a vere e proprie grotte, sono presenti in località Santa Maria delle Grotte. Alcune di queste, che testimoniano locali livelli di base carsica, sono state antropizzate costituendo o degli ipogei veri e propri o semplici ripari sotto roccia. Alcuni inghiottitoi carsici si rinvengono negli ipogei di Villa Costantino.

L'intensità del fenomeno carsico è condizionata dalla intensa fratturazione degli strati. Localmente, nelle aree di più intensa fratturazione, è possibile rinvenire sacche di terra rossa estese e diffuse.

L'azione dei movimenti tettonici è direttamente legata alla inclinazione degli strati calcarei che non supera di regola i 10° – 15°. La presenza di strati calcarei e dolomitici notevolmente fratturati è indicativa di una spinta tettonica specie in quelli di minore spessore. Dall'esame di carte specialistiche si evidenzia l'esistenza di linee di discontinuità corrispondenti a fratture e faglie presenti sul territorio.

Nella Figura seguente è riportato un estratto del PPTR – Componenti geomorfologiche che raffigura su mappa in scala 1:50.000 il territorio di Modugno, con particolare riferimento alla presenza delle lame e delle grotte che lo interessano.

Estratto del PPTR relativo alle componenti geomorfologiche (scala 1:50.000).
Accessibility