Vai al contenuto

Nevicate

Si tratta di precipitazioni atmosferiche nella forma di acqua ghiacciata cristallina che si presenta in relazione a violente precipitazioni, violenti moti verticali, bassa umidità, aria estremamente gelida in quota. La neve, di solito non abbondante, di per sé non è un fenomeno dannoso, però può provocare disagi al traffico, costringendo ad operazioni di sgombero delle strade. Si tratta di un fenomeno relativamente facile da prevedere anche con 1-2 giorni di anticipo ma che comunque conserva un certo margine di pericolosità.

Dall’analisi dei precursori relativi al territorio di Modugno si è reso opportuno considerare la formazione di scenari relativi al rischio neve. Infatti, sebbene le nevicate non interessino di frequente il territorio comunale di riferimento, esistono importanti precursori tra cui quello accaduto il 7 e l’8 febbraio 2012. La coltre nevosa, che ricoprì la maggior parte del territorio della Provincia di Bari, diventata ghiaccio nelle ore successive, creò serie difficoltà alla viabilità.

In seguito a questi eventi, la Prefettura di Bari, relativamente al territorio di Modugno, ha inserito nel Piano Neve 2012–2013, oltre all'autostrada A14, la S.P. 231 Bari – Ruvo – Corato, che attraversa Modugno, classificandola come a maggior rischio di evento nevoso.

Nella Figura seguente è riportato un estratto della TAV. N. 06 – Carta delle infrastrutture ferroviarie, viabilità principale ed elementi critici del sistema viario che rappresenta, in color azzurro, le strade soggette a sgombero neve e spargimento di sale.

Estratto della TAV. N. 06 - Strade soggette a spalamento neve e spargimento sale.
Accessibility